La tintura base

Fiori di Cannabis? Questa me la bevo!

Leggiamo spesso che tra i migliori bartender e gli chef internazionali sempre alla ricerca di nuovi gusti, sta diventando una vera e propria moda! Curiosando tra i vecchi libri di un mercatino dell’antiquariato ne ho trovati molti dedicati alla cannabis, come non provare a fare qualche ricetta anche noi?  

Subito attivato il nostro Max superbarman, che già ha creato dei cocktail meravigliosi con l’acqua di cocco, attendiamo il frutto del suo studio…

Uno dei modi per rendere bevibile la Cannabis è metterla in infusione insieme ad un bevanda ad alta gradazione alcolica per ottenere una tintura, cioè un’erba legale in forma liquida.

La tintura di Cannabis è anche conosciuta con il nome di “Green Dragon”, dragone verde, e il suo uso ha origini lontane. Prima del proibizionismo, le tinture erano la forma d’assunzione più comune per la Cannabis a fini terapeutici.

Le tinture hanno spesso un sapore amaro, bisogna tenerne conto. Per cui per gli amanti di sapori più dolci si consiglia di usare un superalcolico magari alla frutta preferita.

Di solito le dosi consigliate per creare una tintura da aggiungere ai cocktails sono: 1 parte di cannabis e 3 – 5 parti di alcol, oppure provate questa ricetta:

Ingredienti:

10 gr di infiorescenze di canapa

6 cucchiai di alcol a scelta (rum, brandy, vodka o simili) con gradazione minima 40%

Procedimento:

Tritare i fiori fino ad ottenere una polvere fina, quindi decarbossilare la canapa

Come decarbossilare la cannabis: Il modo più efficace per fare ciò quando si cucina con la cannabis è quello di macinare l’erba finemente fino a quando non è abbastanza malleabile per essere disposta in modo uniforme su una carta da forno, che si posiziona in forno pre-riscaldato a 110°C, lasciando cuocere per 60 minuti. 

Porre poi la polvere in ammollo per una notte in acqua calda, in modo da rimuovere quelle impurità che sono solubili in acqua. Scolare l’acqua in eccesso, riporre i fiori in un vasetto a chiusura ermetica ed aggiungere l’alcol; tenere il vasetto in un luogo fresco e buio per circa 10 giorni, agitandolo quotidianamente.

Per eliminare le ultime scorie filtrare il liquido, ripetere il filtraggio almeno una volta. Riporre la tintura dal colore verde / marrone in un luogo freddo e buio. La tintura può essere bevuta sciolta in un drink o nel cibo.

Ovviamente per le ricette noi abbiamo usato la nostra canapa legale, che sappiamo non avere nessun effetto psicotropo poiché certificata nei limiti consentiti, ma non sappiamo se le dosi di una pianta di cannabis non certificata siano corrette e quali effetti possano avere. Per cui decliniamo ogni responsabilità dall’uso di ogni altra infiorescenza che non sia la nostra, che tra l’altro sappiamo con certezza essere coltivata secondo le direttive del MiPAAFT sul Biologico.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*