gaucamole alla canapa con pomodorini

Quali sono i benefici principali nel mangiare alimenti alla Canapa?

Il Ministero della Salute nel 2009 ha sancito i benefici della Canapa, o meglio delo seme e dei suoi derivati nelle abitudini alimentari degli esseri umani.

Unica nel suo genere, si distingue dalle centinaia di migliaia di piante al mondo per i suoi incredibili valori nutrizionali e in più la coltivazione biologica garantisce nessun uso di erbicida, pesticida o ogm

L’OMS raccomanda l’assunzione di acidi grassi polinsaturi omega 3 e omega 6 in una proporzione variabile da 3/1 a 6/1 per prevenire l’insorgere delle più comuni malattie moderne come colesterolo alto, trigliceridi nel sangue e diabete, per citarne alcune, e nessun altro alimento in natura è in grado di garantire una proporzione 3:1 come i prodotti in canapa.

Cosa sono gli Omega 6 e Omega 3 e perché è importante il loro giusto rapporto?

Gli acidi grassi essenziali sono quegli acidi che l’uomo deve introdurre necessariamente per mantenere l’organismo in buone condizioni di salute, ma non è in grado di produrli e quindi deve assumerli dal cibo. Si distinguono Omega 6 e Omega 3 a seconda della struttura e sono importanti componenti delle membrane cellulari, precursori di molte altre sostanze nell’organismo come quelle coinvolte nella regolazione della pressione sanguigna e nelle risposte infiammatorie. Nel corpo umano Omega 6 e Omega 3 sono in competizione in quanto metabolizzati dallo stesso enzima: una eccessiva assunzione di Omega 6 riduce la quantità di questo enzima per il metabolismo di Omega 3 con il conseguente aumento del rischio di malattie cardiache.

Da quali malattie ci protegge?

Con l’assunzione quotidiana dei prodotti 100% canapa il nostro organismo trae benefici anche nella cura/prevenzione di vari disturbi, che così possono essere attenuati:

  • prevengono le malattie cardiovascolari e del colesterolo poiché la canapa ha la capacità di mantenere pulite le arterie;

  • per la buona quantità di calcio che contiene aiuta chi soffre di Artrosi, osteoporosi e artrite reumatoide, poichè viene meglio assimilato dall’organismo proprio se assunto insieme al magnesio;

  • ha effetti positivi per le dermatiti, cura dell’acne, visto che introduce nell’organismo i grassi essenziali.

  • In numerose ricerche ha migliorato la condizione di patologie a carico del tratto gastro-intestinale e del fegato e rinforza il sistema nervoso, per questa ragione viene impiegato per curare problemi di apprendimento, deficit della memoria, difficoltà di concentrazione e mancanza di attenzione, depressione cronica e depressione post-parto; disturbi del linguaggio e caratteriali, autismo, nevrosi.

  • Gli acidi grassi Omega 3 sono considerati sempre di più come fattori di protezione nelle malattie cardiache letali e sono noti i loro effetti antinfiammatori, che possono essere importanti in queste ed in altre malattie come le patologie tipicamente femminili quali cisti ovariche, disturbi del ciclo, fibrocisti mammarie.

  • La canapa alimentare offre alle persone che soffrono di allergie la possibilità di migliorare la resistenza; adatto ai celiaci,  è un ottima scelta per chi non può consumare glutine, lattosio, zucchero, pesce e nocciole

    Esistono controindicazioni nell’uso della Canapa?

    No, non esistono controindicazioni nel normale uso dei prodotti in canapa.

    I benefici della Canapa nello Sport

    Chiunque pratichi sport sa quanto l’alimentazione sia importante per garantire un corretto apporto energetico, reintegrare le sostanze perse a causa dello sforzo fisico, contrastare insorgere di infiammazioni e l’affaticamento, nonché permettere un recupero ottimale dopo l’allenamento. Migliora la capacità di concentrazione e la prontezza di riflessi, massimizzando le prestazioni. Riduce il rischio di infiammazioni e il broncospasmo. Favorisce la crescita e il mantenimento della massa muscolare, rinforzando il sistema immunitario e agevolando le funzioni metaboliche. Fornisce il corpo di energia (proteine), vitamine, grassi vegetali e sali minerali; previene l’accumulo di grassi grazie all’alto contenuto di grassi polinsaturi.

    La presenza di acidi grassi polinsaturi, la ricchezza di proteine, vitamine e sali minerali e le eccezionali proprietà antiossidanti che caratterizzano i semi di canapa (e i prodotti da questi derivati) li rendono un alimento insostituibile per mantenere l’atleta in perfetta forma e garantirgli un alto livello prestativo.

    Differenze con l’olio extravergine di oliva?

    Tutti gli oli sono ottimi antiossidanti a livello alimentare e sono veicolo essenziale per l’assorbimento delle vitamine”. Ciascuno poi racchiude specifiche qualità: l’olio extra vergine di oliva, pur caratterizzandosi per l’ottimo profilo lipidico, l’utilità conservativa, la possibilità d’impiego nella frittura e le caratteristiche gustative eccelse, rappresenta comunque un grasso da condimento che apporta 899 kcal per 100g di prodotto.

    Nell’Olio di Canapa, la qualità più importante è senza dubbio la presenza di acidi grassi essenziali polinsaturi Omega 6 – Omega 3 nella proporzione migliore per l’essere umano, oltre ai già summenzionati vantaggi.

    L’ideale è consumare la più grande varietà possibile di oli vegetali a rotazione, meglio se sempre spremuti a freddo, alternandoli tra loro. 

    Cenni storici e applicazioni attuali

    Testimonianze storiche pervenute ci fanno conoscere nei secoli i molteplici usi che l’umanità ha fatto della Canapa. Pianta conosciuta sin dal 9000 a.c. nella cultura cinese per la sua potenzialità curativa. In epoca greco-romana erano esaltate le proprietà terapeutiche ed alimentari. L’utilizzo molteplice ed articolato in epoca moderna (ultima metà del secolo) spazia dall’industria della carta, all’edilizia fino alla meccanica.

    E’ del nostro tempo la coltivazione biologica per applicazione farmaceutica e alimentare.
    Ad oggi con i derivati di questa pianta si può spaziare dal settore edile a quello cosmetico, passando per l’abbigliamento e i combustibili, giungendo fino al mondo della canapa alimentare.

    Esistono già troppi autorevoli studi e significative applicazioni pratiche in cui la canapa industriale crea humus, bonifica la terra dai metalli pesanti e assorbe una gran quantità di carbonio dall’atmosfera: dal 1993 nella zona interessata dagli effetti devastanti di Chernobyl, dal 1994 in Polonia per il risanamento dei terreni inquinati dai metalli pesanti residuati dal ciclo produttivo della metallurgia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*